Molte di queste rare fotografie dell’ultima famiglia imperiale russa, i Romanov, sono state scattate dal capo-famiglia e ultimo zar, Nicola II. Il monarca amava molto la fotografia, e si prendeva cura personalmente della stampa e della conservazione delle immagini in numerosi album.Trasmise la propria passione alla sua terzogenita, Maria, che si occupò della colorazione della maggior parte delle immagini. Dopo circa un anno da questi scatti, a seguito della partecipazione alla Grande Guerra, che portò il paese alla rovina, Nicola II fu costretto ad abdicare, e il potere, dopo la parentesi del governo provvisorio, passò nelle mani dei bolscevichi di Lenin.

Quello che era stato il sovrano del più grande impero del mondo fu costretto a ritirarsi, insieme alla famiglia, nella residenza estiva di Tzarskoje Selo, che divenne una sorta di prigione dorata, un triste simulacro di ciò che ormai era solo passato. Scartata l’idea dell’esilio, proposta dal governo provvisorio, i Romanov furono trasferiti nella città di Tobolsk, in piena Siberia, dove solo pochi mesi prima venivano confinati proprio i nemici della corona imperiale.

Con la presa del potere da parte dei bolscevichi, la famiglia e il suo seguito furono alla fine portati nella località di Ekaterinburg dove, nella notte tra il 16 e il 17 luglio 1918, ebbe luogo il tragico epilogo dei Romanov, raccontato nel libro “La Fine dei Romanov” di Victor Alexandrov.

Anastasia Romanov fa una smorfia che la macchina fotografica amplifica decisamente

Foto dei Romanov 1915:16 02

Lo Zar Nicola II con le figlie (da sinistra a destra) Maria, Anastasia, Olga e Tatiana Romanov.

Foto dei Romanov 1915:16 01

Olga Romanov nella sua camera da letto.

Foto dei Romanov 1915:16 09

Anastasia Romanov posa con denti finti.

Foto dei Romanov 1915:16 11

 Olga Romanov, a destra, insieme ad un’amica non identificata.

Foto dei Romanov 1915:16 08

Anna Virubova, migliore amica e confidente della zarina Alessandra Feodorovna, e Olga Romanov. La Virubova non poté seguire la famiglia dello zar dopo l’abdicazione, ma fu prima incarcerata a San Pietroburgo e poi fuggì in Finlandia, dove ha vissuto in un convento fino alla sua morte, nel 1960.

Foto dei Romanov 1915:16 04

Tatiana Romanov con un uomo non identificato.

Foto dei Romanov 1915:16 14

Maria, Olga e Tatiana Romanov.

Foto dei Romanov 1915:16 07

Maria, Olga, Alexei, una donna non identificata e Tatiana Romanov.

Foto dei Romanov 1915:16 05

Foto dei Romanov 1915:16 03

Lo zar e alcuni membri della famiglia.

Foto dei Romanov 1915:16 06

Olga, Tatiana, Alexei, un uomo non identificato e lo Zar Nicola II.

Foto dei Romanov 1915:16 15

Anastasia e Maria visitano in ospedale i soldati feriti durante la Prima Guerra Mondiale.

Foto dei Romanov 1915:16 10

Seconda fotografia all’ospedale:

Foto dei Romanov 1915:16 13

Lo zar Nicola II

Foto dei Romanov 1915:16 12

Annalisa Lo Monaco
Annalisa Lo Monaco

Lettrice compulsiva e blogger “per caso”: ho iniziato a scrivere di fatti che da sempre mi appassionano quasi per scommessa, per trasmettere una sana curiosità verso tempi, luoghi, persone e vicende lontane (e non) che possono avere molto da insegnare.