Si chiama Undersea Aquahoverer, ed è un sottomarino che assomiglia ad un’automobile da corsa piuttosto che a un mezzo acquatico. Il piccolo veicolo marino ha infatti una grande ala posteriore e sei motori-vettori da 1,2 Kilowatt intubati, in grado di spingere il sottomarino sino a 120 metri circa di profondità. Le forme da auto da corsa non hanno una funzione soltanto estetica, ma garantiscono una buona idrodinamicità, in modo da avanzare senza troppo sforzo anche nelle profondità marine.

undersea-aquahover-1La cabina dell’Undersea Aquahoverer viene pressurizzata in funzione della profondità di discesa, e la batteria da 15 Kilowatt assicura il funzionamento per immersioni prolungate. Una scelta abbastanza inusuale è quella di aver utilizzato motori direzionali fissi invece che a direzione variabile, ma la semplicità di non dover far ruotare le turbine è stata la scelta preferita dagli ingegneri dietro al progetto.

undersea-aquahover-3L’AquaHover viene venduto sul sito statunitense Hammacher Schlemmer ad un prezzo di 1,5 milioni di dollari, ma è difficile immaginare che qualcuno abbia ordinato uno di questi prodotti online. Nel sito stesso c’è il numero di telefono da chiamare per ordinare una di queste auto da corsa sottomarine. I dati tecnici e prestazionali non sono stati pubblicati, così come non è dato sapere l’acquahover sia stato già collaudato a profondità elevatissime come quelle promesse. Nel video sottostante è possibile vedere un prototipo funzionante, che però non si immerge se non di qualche metro…

undersea-aquahover-2

Condividi
Matteo Rubboli
Appassionato di tecnologia, in particolar modo di fotografia e arti digitali, è blogger su Vanilla Magazine.