Osservando dall’esterno questa Villa di Newport, in Oregon, si potrebbe pensare alle tante case in legno che caratterizzano gli Stati Uniti. Al suo interno l’abitazione nasconde invece degli ambienti ispirati ai lussuosi Castelli Rinascimentali Europei.

villetta-castello-rinascimentale-01

La “Right and Honorable Dowager Countess of Shannon“, Almine Barton, comprò l’edificio dal primo proprietario nel 1979. Durante gli ultimi 38 anni, Almine ha completamente cambiato la natura della casa, trasformandola in un’opera d’arte che ricorda gli edifici più antichi. La Barton, raccontando la sua esperienza a Yahoo! Real Estate, afferma: “Il proprietario l’aveva costruita con materiali molto robusti, ma quando l’ho comprata non era adatta ai miei gusti“.

villetta-castello-rinascimentale-02

La Barton, che di professione si occupa di “Viaggi spirituali” (qui trovate il suo sito), ha abbattuto i tramezzi dell’abitazione, trasformando tre sale piccole in un grande salotto comune. Travi dorate, lampadari di cristallo, dipinti ai soffitti e mobili del XVII e XVIII Secolo, rendono l’abitazione un luogo probabilmente unico al mondo. I materiali originali, fra cui la seta alle pareti, sono arrivati da nazioni come Francia e Italia, e farseli montare ha rappresentato un’impresa perché, negli Stati Uniti, non esiste manodopera specializzata in grado di maneggiare materiali tanto preziosi.

villetta-castello-rinascimentale-03

La casa è rivestita in numerose parti con del legno, in altre sono i dipinti a farla da padrone mentre in altre ancora sono i mobili e la tappezzeria a colorare pareti e ambienti. Naturalmente realizzare un tipo di abitazione del genere in una casa con soffitti alti 2 metri e 70 ha portato gli interni ad essere decisamente meno illuminati della media delle case americane, ma Almine non se ne preoccupa, aggiungendo che, grazie alle vetrate dipinte in stile “cattedrale”, all’interno sembra di trovarsi come “in un dipinto di Rembrandt“.

villetta-castello-rinascimentale-04

Il motivo per il quale l’interno è tanto elaborato e l’esterno è completamente anonimo ha una spiegazione presica:

Le Tasse

Negli Stati Uniti (ma anche in Italia con le varie IMU, ICI etc) le tasse sono proporzionali al valore della casa. Un’abitazione di lusso avrebbe pagato certamente di più di un’anonima casettina in legno in stile americano, e aver lasciato l’esterno immutato ha permesso alla donna di non veder salire la tassazione sulla casa.

villetta-castello-rinascimentale-05

La donna, che ha messo in vendita la casa per 399.000 dollari, è costretta a vendere il suo capolavoro a causa della manutenzione che richiede un edificio di questo tipo che, per una persona che ha subito un infarto, è certamente più difficoltoso che un appartamentino di città.

Le preziose Vetrate colorate:

villetta-castello-rinascimentale-07

La sala da pranzo con un enorme tappeto alla parete e sedie antiche:

villetta-castello-rinascimentale-09

I soffitti sono caratterizzati da riproduzioni di opere famose:

villetta-castello-rinascimentale-10

Il camino è in pietra e le travi rivestite:

villetta-castello-rinascimentale-11

La porta d’ingressa dall’interno è in stile antico:

villetta-castello-rinascimentale-12

La camera da letto comprende addirittura un’armatura in ferro:

villetta-castello-rinascimentale-13

L’altra camera da letto con la moquette rossa:

villetta-castello-rinascimentale-15

Altre vetrate con figure di Santi:

casa-castello-medievale-1

La camera da letto principale:

casa-castello-medievale-2

La sala da pranzo da un’altra angolatura:

casa-castello-medievale-3

La cucina:

casa-castello-medievale-4

In cucina ci sono addirittura le teste di animali alle pareti:

casa-castello-medievale-5

Il bagno, rivestito anch’esso in stile antico:

casa-castello-medievale-7

Dall’esterno sembra assolutamente anonima:

villetta-castello-rinascimentale-08

Il giardino della casa, comune a quello di tantissime altre case americane:

villetta-castello-rinascimentale-06

Condividi
Matteo Rubboli
Matteo Rubboli è un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porta la cravatta o capi firmati, e tiene i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa sua, lo hanno disegnato così...