Annalisa Lo Monaco

Appassionata di arte, romanzi gialli e storia, ha scoperto che scrivere può far viaggiare tutto il mondo da una sedia!

20160129_105111

Matteo Rubboli

H

o ereditato da mia madre la passione per la lettura, che si trasforma in scrittura quando un “Caos interiore” spinge a tal punto da volersi esprimere online. Nel 2011 ho fondato Vanilla Magazine, una web-zine che è diventata in poco tempo una delle più lette e famose d’Italia. Nel 2012 ho pubblicato il mio primo e-book, e a Dicembre 2013 sono diventato Autore del mese Amazon. All’attivo ho diverse collaborazioni con alcuni dei più noti brand internazionali, per cui ho svolto diverse attività di Web Marketing.

Giovanna-Potenza

Giovanna Potenza

A

mo scrivere spaziando in ambiti storico-filosofico-letterari. Sono intellettualmente curiosa ed amo confrontarmi con culture diverse, che scopro attraverso i miei viaggi, sebbene la Gran Bretagna rappresenti il mio luogo dell’anima.

Giada Costanzo

A

ppassionata di arte, letteratura, cinema e fotografia. Ad una formazione nelle Politiche per la Sicurezza e nelle Relazioni internazionali, si unisce una forte attitudine alla creatività, che include la pittura, il design e la produzione di abiti.

Curiosa di natura. Amo le “antichità” sotto ogni forma e sfaccettatura. Ricerco le storie dimenticate della gente più comune e ammiro l’umanità che è nella persone più semplici.

Le origini siciliane si riversano in ogni mia ispirazione. La scrittura è il mezzo, la condivisione  il fine, nella costante convinzione che la conoscenza possa essere una via per il miglioramento.

Cristina-Bargna

Cristina Bargna

J

unior industrial designer ossessionata dagli oggetti e dalla loro storia. Dopo anni da pendolare tra Como e il Politecnico di Milano sono partita per Venezia. Otto mesi per imparare come non perdermi tra le calli e vivere la mia passione per le arti visive. Riempio agende con parole o disegni per paura di dimenticare. Conservo dettagli, biglietti di treni, concerti, musei e faccio fotografie con la macchina usa e getta per non poter controllare il risultato.

Uso la penna per scrivere immagini e per cercare di capire cosa voglio fare da grande.

Adoro i colori primari, le poesie di Wislawa Szymborska e i film di Wes Anderson.

Marida Castagnavizza

Una persona un giorno mi ha detto “un tondo non è un quadrato e anche se fa di tutto per assomigliargli, rimarrà sempre un tondo”, per questo ho deciso di scrivere.

Scrivere mi permette di dare voce alle mie passioni. Amo l’arte la storia i misteri insoluti. Mi piace guardare le cose che succedono da un punto di vista alternativo. Raccontare quelle storie che potrebbero finire dimenticate, perse nel passato. Raccontare storie permette ai loro protagonisti di non essere dimenticati. Di continuare a fare parte del nostro presente.