Presentata ormai 2 anni orsono, la Quadrofoil Q2 è una moto d’acqua elettrica che ha un principio di funzionamento simile ad un aliscafo. La prima versione fu un tentativo accolto eccezionalmente sia dalla critica sia dai primi utilizzatori, ed è stata recentemente presentata la Quadrofoil Q2S, una versione limitata più rifinita e raffinata rispetto al veicolo precedente. La moto, o motoscafo, ha caratteristiche nautiche di grande interesse come l’inaffondabilità, la velocità massima di 40 Km/h (20 nodi circa) e un tipo di costruzione in materiali compositi.

quadrofoil-q2s-01

quadrofoil-q2s-09

Il motore fuoribordo è di tipo elettrico e viene alimentato da due batterie agli ioni di litio che sono posizionate sui due lati della nave. Il gruppo batterie può esser ricaricato tramite una normalissima presa di corrente in circa 4 ore, ed assicura un’autonomia superiore alle due ore d’uso continuativo. I quattro pattini dell’aliscafo sono ammortizzati, in modo da diminuire sensibilmente le vibrazioni e gli scossoni trasmessi alla cabina di guida.

quadrofoil-q2s-02

Tutti i parametri di guida, i valori della carica delle batterie e le statistiche di viaggio vengono gestiti mediante il grande display touchscreen centrale. Oltre le caratteristiche costruttive dinamiche, eccellenti e compendiate ad un prezzo di vendita di circa 20.000 euro, i sedili interni assomigliano ad un’auto da gran turismo, ed il design del Quadrofoil fa pensare più ad un’auto da corsa che ad un motoscafo elettrico. L’uso della moto d’acqua/aliscafo è consigliato principalmente su laghi e specchi d’acqua, naturalmente meno soggetti ad onde di grandi proporzioni come il mare aperto.

quadrofoil-q2s-03

Attualmente sul sito di Quadrofoil il Q2S Limited Edition risulta essere sold-out, quindi bisognerà attendere per sapere il prezzo di vendita.

quadrofoil-q2s-04quadrofoil-q2s-05quadrofoil-q2s-06quadrofoil-q2s-07quadrofoil-q2s-08quadrofoil-q2s-10

Condividi
Matteo Rubboli

Matteo Rubboli è un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine.
Non porta la cravatta o capi firmati, e tiene i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa sua, lo hanno disegnato così…