Raccontare una città come Shanghai potrebbe non essere un’impresa facile, ma partire dal suo skyline può essere un’ottima idea per comprendere davvero l’enorme città cinese. Oliver Shou è un giovane fotografo autodidatta, spericolato rooftopper e viaggiatore originario di San Francisco. Shou oggi vive principalmente a Shanghai, una città in evoluzione che sta rapidamente cambiando il proprio volto. Da enorme agglomerato di case basse ed edifici in mattoni si è trasformata, durante gli ultimi 20 anni, in moderna città in stile “occidentale”, con grattacieli alti centinaia di metri e una serie di strutture decisamente futuristiche.

Sotto, Shanghai nel 1990 e negli anni 2010:

 

shanghai-skyline

Raccontare l’evoluzione della città partendo da una visuale dall’alto può essere quindi il modo più appropriato per coglierne la vera anima, l’essenza stessa di una trasformazione che, probabilmente, non ha precedenti nella storia urbanistica delle città moderne. Se New York cambiò rapidamente dagli anni ’20 agli anni ’70, la velocità con cui Shanghai è divenuta sede di alcune opere architettoniche “impressionanti” è stata sicuramente molto maggiore.

shanghai-skyline-oliver-shou-18

Nelle immagini di Shou si comprende il disegno urbanistico estremamente complesso della città, dove la geometria dell’architettura, la natura e la città “precedente” hanno creato un mix di forme decisamente unico.

shanghai-skyline-oliver-shou-19

Sopra questa città, sopra i tetti dei suoi edifici e minuscoli di fronte all’imponenza dei grattacieli, si trovano i rooftopper, un gruppo di ragazzi a caccia di emozioni forti, nell’esplorazione urbana di qualcosa di enorme, sicuramente a loro alieno.

shanghai-skyline-oliver-shou-20

Instagram è diventato il terreno perfetto per cercare l’approvazione della folla, strumento di comunicazione ideale per realizzare il proprio ego e ottenere i famosi “15 minuti di celebrità”.

shanghai-skyline-oliver-shou-21shanghai-skyline-oliver-shou-22shanghai-skyline-oliver-shou-23shanghai-skyline-oliver-shou-24shanghai-skyline-oliver-shou-25shanghai-skyline-oliver-shou-26shanghai-skyline-oliver-shou-27shanghai-skyline-oliver-shou-28shanghai-skyline-oliver-shou-29shanghai-skyline-oliver-shou-30shanghai-skyline-oliver-shou-31

shanghai-skyline-oliver-shou-01shanghai-skyline-oliver-shou-02shanghai-skyline-oliver-shou-03shanghai-skyline-oliver-shou-04shanghai-skyline-oliver-shou-05shanghai-skyline-oliver-shou-06shanghai-skyline-oliver-shou-07shanghai-skyline-oliver-shou-08shanghai-skyline-oliver-shou-09shanghai-skyline-oliver-shou-10shanghai-skyline-oliver-shou-11shanghai-skyline-oliver-shou-12shanghai-skyline-oliver-shou-13shanghai-skyline-oliver-shou-14shanghai-skyline-oliver-shou-15shanghai-skyline-oliver-shou-16shanghai-skyline-oliver-shou-17

Le fotografie di Oliver Shou sono su Instagram e sul suo sito ufficiale.

Condividi
Matteo Rubboli
Matteo Rubboli è un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porta la cravatta o capi firmati, e tiene i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa sua, lo hanno disegnato così...