Harley-Davidson sta per cambiare. Il marchio icona delle motociclette americana ha appena presentato la LiveWire, la loro prima moto elettrica. Il prototipo è stato realizzato pensando di non rimanere indietro rispetto al tempo di innovazione tecnologica, che negli Stati Uniti vede moltissimi sostenitori (curiosamente) delle motociclette elettricha. Il sound, il vero segno distintivo di ogni Harley che si rispetti, è stato riprodotto per assomigliare a quello di un jet al decollo. La moto ha un’estetica particolare che ha decisamente più un taglio futuristico rispetto a quello classico da Harley, ma non dimentica le proporzioni delle classiche moto nude americane.

Il LiveWire Project è un progetto che porterà sulle strade americane ed europee la motocicletta, facendola provare, testare e osservare a migliaia di persone, per capirne la fattibilità e la convenienza di commercializzazione. Le città americane toccate saranno 30, mentre nel 2015 sarà possibile provarla anche in Europa. Il mito della moto americana sta cambiando, così come il mondo della tecnologia, e anche le Harley non potevano essere da meno!

harley-davidson-livewire-electric-motorcycle-2 harley-davidson-livewire-electric-motorcycle-3 harley-davidson-livewire-electric-motorcycle-4 harley-davidson-livewire-electric-motorcycle-5 harley-davidson-livewire-electric-motorcycle-6 harley-davidson-livewire-electric-motorcycle-7 harley-davidson-livewire-electric-motorcycle-8 harley-davidson-livewire-electric-motorcycle

Condividi
Matteo Rubboli

Matteo Rubboli è un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine.
Non porta la cravatta o capi firmati, e tiene i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa sua, lo hanno disegnato così…