Steve McCurry è un fotografo che non ha bisogno di presentazioni. La sua tecnica e il suo “occhio” hanno fatto scuola in tutto il mondo, arrivando a definire un livello d’eccellenza per la professione di Photoreporter. La sua fotografia più famosa è la “Ragazza Afgana”, del 1985, ma le sue immagini hanno caratterizzato gli ultimi 30 anni della fotografia mondiale. Il suo ultimo libro “On Reading” uscito a Luglio, raccoglie decenni di immagini di persone intente a leggere in qualsiasi contesto e in qualsiasi momento, a prescindere dal ruolo sociale e dalla propria etnia.

Su Amazon è disponibile il Libro “On Reading” di Steve McCurry

lettura-steve-mccurry-1La lettura sembra essere un’esigenza come bere o mangiare, espletata in momenti estemporanei o durante lunghe pause di riflessione. Il libro di McCurry è edito da Phaidon e scritto da Paul Theroux, scrittore di fama mondiale. Attraverso le sue 140 pagine viene mostrato un mondo di lettori, una passione viscerale che prende vita attraverso i volti di persone lontanissime fra loro sia geograficamente sia culturalmente. Che si tratti di pastori di elefanti o di studenti universitari, che si sia di fronte ad un commerciante di scarpe o ad un tassista, ognuno di noi ha necessità di “nutrire” il proprio cervello di informazioni che diventano vitali al divenire della nostra stessa esistenza.

lettura-steve-mccurry-2Le parole di McCurry sono significative per capire come “leggere” sia un’azione che oltrepassa qualsiasi confine mentale e fisico:

Siamo tutti diversi e siamo tutti uguali. E’ divertente pensare che sia che si sia favolosamente ricchi o si abiti in una regione isolata del terzo mondo, la lettura rappresenta esattamente lo stesso atto. E’ un legame comune nella nostra comune umanità, una cosa che tutti noi facciamo indipendentemente dalla nostra ricchezza o dal nostro ruolo nella società. La lettura offre un tempo per la contemplazione. Anche in Afghanistan, dove la vita non è facile, si notano persone in circostanze improbabili intente a leggere. C’è la foto di un uomo in un tombino, un rifugio antiaereo temporaneo che utilizzava per leggere un libro. La lettura è qualcosa che ogni persona alfabetizzata è abituata a fare, una cosa che ci collega tutti insieme, ci ricorda quanto siamo tutti uguali“.

lettura-steve-mccurry-3Le immagini di McCurry sono state originariamente ispirate dal leggendario fotografo ungherese André Kertész, che pubblicò un libro sulle persone che leggono: “Questa collezione è il mio omaggio al talento di Kertész, alla sua influenza e al suo genio“. Le fotografie di McCurry attraverso cinque continenti e quattro decenni, e ci fanno comprendere come, anche se ci sentiamo così diversi gli uni dagli altri, le esigenze di ognuno siano, in fondo, molto simili.

lettura-steve-mccurry-8lettura-steve-mccurry-7lettura-steve-mccurry-6lettura-steve-mccurry-5lettura-steve-mccurry-4lettura-steve-mccurry-3lettura-steve-mccurry-2lettura-steve-mccurry-1

 

Condividi
Matteo Rubboli
Appassionato di tecnologia, in particolar modo di fotografia e arti digitali, è blogger su Vanilla Magazine.