Il fotografo Michael Davies, insieme all’amico Markus, si è recato nei pressi del Circolo Polare Artico e ha scattato una serie fotografica che ci rende consapevoli di cosa possa davvero significare la parola “freddo” a queste latitudini. Michael vive per alcuni periodi dell’anno nella comunità Inuit di Pangnirtung, che si trova a circa 20 chilometri dal Circolo Polare Artico, un luogo in cui il sole si vede soltanto due ore al giorno durante l’inverno. Il giorno degli scatti l’aria era decisamente fredda, con una temperatura esterna di -40°C. I due erano armati di diversi thermos di Tè, in modo da tentare più volte la fotografia. Il liquido caldo in tutte le immagini non riesce mai a toccare il suolo, congelandosi istantaneamente una volta fuoriuscito dal contenitore.

Il racconto del fotografo è interessantissimo:

All’01:00 circa sono saltato sulla mia motoslitta con il mio amico Markus, e abbiamo guidato per 45 minuti verso la cima di una montagna vicina dove la luce (che è quasi sempre rosa in corrispondenza del solstizio) irradia le colline. Avevamo preparato diversi thermos pieni di tè, e abbiamo iniziato a gettarli per aria sapendo precisamente che tipo di fotografia stessimo cercando“.

L’immagine sottostante è “lo scatto perfetto”, con il sole esattamente al centro della rosa di Tè che si spande dal thermos. E’ possibile notare i cristalli di ghiaccio superiori che sono decisamente più consistenti rispetto a quelli più vicini all’uomo.

thermos-tè-circolo-polare-artico-6Questi due scatti intermedi:

thermos-tè-circolo-polare-artico-3thermos-tè-circolo-polare-artico-2

Per maggiori informazioni, questo il sito di Michael Davies e questo il suo Flickr.

Siete curiosi di sapere dove si trovi Pangnirtung? Questa la mappa:

Condividi
Appassionata di arte, romanzi gialli e storia, ha scoperto che scrivere può far viaggiare tutto il mondo da una sedia!
  • mifateridere

    peccato per il punto di ripresa sbagliato! resta carina l’idea!