Nascosta nel profondo delle foreste dell’Himalaya si trova una delle ultime tribù nomadi al mondo, i cui membri resistono ai tentativi di essere spostati in insediamenti permanenti. La tribù Raute non ha un luogo dove vive stabilmente, ma si muove fra campi all’interno delle foreste himalayane. Il loro stile di vita è assimilabile a quella di cacciatori/raccoglitori, e la loro dieta a base di carne di Langur e di Scimmie Macaco. Proprio quest’ultima fonte di proteine rappresenta una scelta controversa in un paese a prevalenza indù come il Nepal (80% circa della popolazione), dove le scimmie vengono considerate la reincarnazione del Dio Hanuman.

raute-nepal-04

Grazie all’aiuto di un giornalista locale il fotografo danese Jan Møller Hansen ha trascorso tre giorni, durante il Gennaio dello scorso, fra la tribù di cacciatori, un privilegio rarissimo per un occidentale.

I Re della Foresta del distretto di Accham

raute-nepal-09

Quando un Raute muore viene sepolto nella foresta in posizione verticale, e il suo cranio viene forato per liberare il proprio spirito nel cielo

raute-nepal-03

Per entrare nella comunità Raute il visitatore deve portare un’offerta

raute-nepal-02

Durante la stagione dei Monsoni i membri Raute si spostano in alta quota e durante l’inverno migrano per vivere nelle foreste subtropicali

raute-nepal-01

Raute#6:

raute-nepal-05

Raute#7:

raute-nepal-06

Raute#8:

raute-nepal-07

Nessun estraneo è autorizzato a rimanere all’interno dei campi durante la notte o ad accompagnarli durante la caccia

raute-nepal-08Quando Jan ha visitato il campo rimanevano soltanto 156 membri nel campo di Accham in Nepal

raute-nepal-10

Il Raute fanno affidamento sulla carne di scimmia e sui vegetali naturalmente forniti dalla foresta

raute-nepal-11

Raute#12:

raute-nepal-12

I Raute sono principalmente cacciatori-raccoglitori, ma costruiscono anche mobili in legno che commerciano con altri villaggi della zona

raute-nepal-13

Raute#14:

raute-nepal-14

Molte dei membri dell’etnia Raute sono stati reinsediati dal governo del Nepal, ma quest’ultima tribù nomade continua a resistere al cambiamento

raute-nepal-15

Raute#16:

raute-nepal-16

I bambini si riuniscono intorno ad un piccolo fuoco sotto una delle tende del villaggio nomade

raute-nepal-17

Raute#17:

raute-nepal-18

Se qualcuno della comunità muore, tutta la tribù fa immediatamente i bagagli e si trasferisce in un nuovo sito per evitare gli spiriti maligni

raute-nepal-19

Sulla pagina Facebook del fotografo trovate altre splendide immagini.

Leggi anche:

I Dukha: l’ultimo “Popolo delle Renne” della Mongolia

Condividi
Matteo Rubboli
Matteo Rubboli è un editore specializzato nella diffusione della cultura in formato digitale, fondatore di Vanilla Magazine. Non porta la cravatta o capi firmati, e tiene i capelli corti per non doverli pettinare. Non è colpa sua, lo hanno disegnato così...