Tra il 1946 e il 1955, un rumoroso evento annuale animava la piccola cittadina di Palisades Park, nel New Jersey. Era il Diaper Derby, o Gara del Pannolino, che vedeva gareggiare bambini di età compresa tra i 9 e i 18 mesi.

1953

Furono competizioni fieramente combattute, piene di urla, pianti e capricci, che attiravano un grande pubblico.

1953

I bambini erano sistemati alla striscia di partenza da madri evidentemente molto coinvolte, e poi incitati ad oltrepassare il cancello, simile a quello usato nelle corse dei cavalli, per andare “di corsa” verso la meta finale, tra gli applausi della folla.

1953

Al grido di – Pronti, Partenza, Via – la corsa cominciava: i bambini erano attirati verso il traguardo – reso allentante da una sfilza di giocattoli – dagli incitamenti delle madri e di altri membri della famiglia.

1953

I piccoli concorrenti venivano premiati con gli animali di peluche posti al traguardo, ma i vincitori ricevevano anche un libretto di risparmio e, in alcuni casi, una speciale corona.

1946

Secondo un numero del 1946 del magazine Life, le gare erano “ridicole tanto quanto è possibile immaginare”.

1946

Durante l’ottava manifestazione annuale, sponsorizzata dal “National Institute of Diaper Services”, i partecipanti hanno gareggiato su un percorso lungo ben 15 metri: alcuni bambini si addormentarono prima di attraversare la linea di arrivo, uno fu squalificato perché iniziò a camminare, mentre ad altri, l’attenzione del pubblico fu rubata dalle loro stesse madri, che si lamentavano dei ritardi delle gare in corso, perché talvolta andavano avanti anche per tre ore.

1946

I concorrenti partecipavano alla gara con dei soprannomi adeguati, come “l’urlatore”, “può fermarsi e piangere” , “carico pesante”, che venivano riportati in un apposito cartellone posto ai margini del campo di gara, sul quale erano segnate anche le quote delle scommesse sui bambini, che non è certo avvenissero concretamente.

1947

Dopo quattro batterie, ciascun vincitore portava a casa un premio di 50 dollari. Talvolta, gli sponsor facevano indossare al bambino una corona sulla quale c’era il loro marchio: più che un premio era probabilmente una punizione…

1955

1953

1946

1946

1953

E poi c’era chi preferiva mangiare…

… e chi si addormentava.

Nonostante simili manifestazioni siano vietate, anche negli Stati Uniti, su Youtube si trovano moltissimi video come quello sotto del 2014:

Condividi
Annalisa Lo Monaco

Appassionata di arte, romanzi gialli e storia, ha scoperto che scrivere può far viaggiare tutto il mondo da una sedia!
——————————————–